TOSCA

Seconda opera in scena per la Stagione Lirica “Opera Ancona Jesi” al Teatro delle Muse è stata Tosca di Giacomo Puccini, con un nuovo allestimento della Fondazione Teatro delle Muse.

In questa mise en scène, all’indiscussa arte compositiva di Puccini si affianca l’abilità di un regista come Pete Brooks. Tra i più conosciuti ed apprezzati registri britannici Pete Brooks ha impresso, con il suo lavoro, un’impronta decisiva allo sviluppo del teatro “post drammatico” inglese. I suoi spettacoli con la compagnia Imitating the Dog sono stati presentati, riscuotendo un successo unanime, in Europa, Sud America e Asia.

csc_0076

Il regista sposta l’ambientazione agli inizi del Novecento corredando ai costumi una scenografia fatta da sequenze grafiche e di visual art, dal design futurista e costruttivista. Così il regista ha proiettato tutta la vicenda in un recente passato, rendendo cogente la drammaticità della storia, fatta di soprusi del potere e ingenuità del popolo, “in questo contesto – ha spiegato il regista – la storia di Tosca è quella emblematica di ogni artista che tenta ingenuamente e inutilmente di contrastare l’autoritarismo politico”.

Una Tosca splendida, esempio di come si può mantenere in primo piano la partitura lirica pur operando un riadattamento contemporaneo, per restituire suggestioni eterne e attuali, come si può vedere da questo breve estratto, e come testimoniato dai sette minuti di applausi che hanno accolto i protagonisti alla fine della rappresentazione.

Seguici su www.marchespettacolo.it per essere sempre aggiornato su eventi e news dello spettacolo dal vivo nelle Marche!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...