SHEPHERD

Shepherd è la performance di danza sul mondo pastorale ideata da Monica Gentile, affiancata nell’interpretazione e condivisione del progetto dall’ artista Tobias Giezendanner. L’opera nata in collaborazione con Anghiari Dance Hub, è stata realizzata nell’ambito di “Residenze Marche Spettacolo” da MARCHE TEATRO.

dsc_0031

La coreografa e danzatrice ha sviluppato il progetto coreutico partendo dall’esperienza personale vissuta, tra il 2013 ed il 2015, lavorando per alcuni mesi come “pastora”. Le due fonti di ispirazione alla base del progetto derivano dal mondo sia animale che ambientale. L’intensità della vita solitaria a contatto con gli animali ha permesso all’artista di toccare con mano la forza del mondo animale, come la potenza primordiale della nascita di un vitello che cerca subito e in tutti i modi di alzarsi. L’ambiente alpino, invece, così sconfinato ed incontaminato ha trasmesso all’artista un senso di vastità e dilatazione che l’ha portata a relazionarsi in modo nuovo con lo spazio.

La percezione profonda di connessione tra mondo animale e umano, che si fonde nella figura arcaica e quasi mitologica del pastore, è il frutto della rielaborazione alla base della performance. Personificazione e metamorfosi tra uomo e animale sono il risultato di una continua osmosi che si traduce sulla scena in un perpetuo scambio di azioni. Non ci sono personaggi definiti, i corpi si trasformano assumendo qualità diverse: il personaggio animale di Monica ha tratti anche umani, viceversa, il personaggio pastorale di Tobias ha tratti animali.

dsc_0024

Entrambi gli interpreti hanno lavorato come pastori ed hanno costruito un lavoro autobiografico a partire  da questa comune esperienza di vita. La performance era stata inizialmente concepita come installazione, in cui le registrazioni dei suoni delle montagne si fondevano con i disegni che gli artisti avevano compiuto durante la loro attività tra gli animali. La forza corporale dell’interazione con gli animali ha portato, però, a mutare e riadattare l’idea originaria in un lavoro sui movimenti.

Shepherd è un ritratto a due volti, in cui il corpo, in continuo mutamento, assume sembianze e forme che si rifanno all’immaginario collettivo del pastore quale figura ibrida, dalle qualità animali e umani.

dsc_0033

Foto di: Caterina Consiglio

Seguici su www.marchespettacolo.it per essere sempre aggiornato su eventi e news dello spettacolo dal vivo nelle Marche!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...